UCID INCONTRA: Giancarlo Caselli – martedì 6 giugno 2017

By Mary Brayda-Bruno • In Cosa facciamo, NewsNo Comments

UCID INCONTRA….

Sono incontri riservati unicamente ai Soci dell’UCID, pensati per offrire una possibilità di conoscenza e confronto esclusivi con i personaggi che animano da protagonisti il mondo in cui ci muoviamo come imprenditori, dirigenti e liberi professionisti.

Le serate “UCID INCONTRA…” sono anche l’occasione per avvicinare alla nostra Associazione amici che ne condividono i valori e l’impegno. Infatti l’unico/a ospite che i Soci potranno portare con sé (per un’unica volta) è quella persona che avremmo sempre voluto portare all’Ucid ma… aspettavamo l’occasione “giusta”!

caselli-magistrato-ucid-torino

GIAN CARLO CASELLI

Martedì 6 giugno 2017 – ore 20 – Cena e Conferenza

c/o Collegio Artigianelli Corso Palestro 14- TORINO

Sarà l’occasione per chiedergli di raccontarci la sua carriera in Magistratura, ma soprattutto la sua scelta nell’impegnarsi  contro il terrorismo e la mafia e a favore della legalità,  anche tramite l’esperienza a fianco di LIBERA, per capire come sia possibile combattere le dinamiche criminali nei vari settori e renderci conto di come ciascuno nel proprio ruolo può contribuire a testimoniare i valori di giustizia e legalità.

Magistrato in pensione dal dicembre 2013 – entrato in Magistratura nel dicembre 1967 – è stato giudice istruttore a Torino e si è  occupato a lungo di inchieste sul terrorismo (Brigate rosse e Prima linea), dal 1986 al 1990 è stato componente del Csm eletto nelle liste di Md. Rientrato a Torino come presidente della Corte d’Assise, nel 1992 dopo la morte di Falcone e Borsellino ha chiesto di essere trasferito a Palermo, dove ha diretto quella Procura per quasi sette anni, contribuendo al conseguimento di importanti risultati contro la mafia. Successivamente è stato capo del Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria) e rappresentante italiano in Eurojust, struttura di coordinamento delle indagini transnazionali. Infine è stato Procuratore generale di Torino e poi Procuratore della Repubblica, veste nella quale ha coordinato le indagini sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta in Piemonte e sulle violenze riferibili a frange estreme del movimento no Tav. Attualmente dirige in Coldiretti la segreteria scientifica dell’Osservatorio sulla criminalità nel settore agroalimentare. E’ autore di varie pubblicazioni sui temi della legalità e della giustizia

E’ necessaria la prenotazione scrivendo a [email protected]

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito fa uso di cookie. Si tratta di una piccola quantità di dati con finalità di raccolta di informazioni sull'utilizzo del sito inviata dal web server al browser utilizzato, e viene memorizzata sul disco fisso dell'hardware in uso per migliorare la navigazione alle connessioni successive. La gestione dei cookie può essere settata accedendo alle impostazioni del proprio browser e modificandone le preferenze. Proseguendo nella navigazione, si accetta l'uso dei cookie. In alternativa è possibile abbandonare il sito. E' inoltre possibile consultare la nostra privacy policy qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi