Il mondo imprenditoriale non si faccia “anestetizzare” dalla cultura del benessere, non dimentichi i poveri e crei un’occupazione dignitosa per la persona umana affinché nel lavoro non sia “rimpiazzata da una macchina senz’anima”. E’ necessario dar vita a “nuovi modelli imprenditoriali che, nel promuovere lo sviluppo di tecnologie avanzate, siano anche in grado di  utilizzarle per creare un lavoro dignitoso per tutti, sostenere e consolidare i diritti sociale e proteggere l’ambiente”.

L’uomo deve guidare lo sviluppo tecnologico, senza lasciarsi dominare da esso.

Messaggio di Papa Francesco agli Economisti e Banchieri – Davos (US), 21.01.2016

“Quando al centro del sistema non c’è più l’uomo ma il denaro, uomini e donne non sono più persone, ma strumenti di una logica “dello scarto” che genera profondi squilibri. I mercati e la speculazione finanziaria non possono più godere di autonomia assoluta”

Dal libro Papa Francesco Questa Economia Uccide – ediz. gennaio 2015

“L’impresa e gli uffici dirigenziali delle aziende possono diventare luoghi di santificazione, mediante l’impegno di ciascuno a costruire rapporti fraterni tra imprenditori, dirigenti e lavoratori, favorendo la corresponsabilità e la collaborazione nell’interesse comune. E’ decisivo avere una speciale attenzione per la qualità della vita lavorativa dei dipendenti, che sono la risorsa più preziosa di un’impresa; in particolare per favorire l’armonizzazione tra lavoro e famiglia. Penso in modo particolare alle lavoratrici: la sfida è tutelare al tempo stesso sia il loro diritto ad un lavoro pienamente riconosciuto sia la loro vocazione alla maternità e alla presenza in famiglia”

Roma – Udienza privata UCID Nazionale – 31.10.2015

Comments are closed.

Questo sito fa uso di cookie. Si tratta di una piccola quantità di dati con finalità di raccolta di informazioni sull'utilizzo del sito inviata dal web server al browser utilizzato, e viene memorizzata sul disco fisso dell'hardware in uso per migliorare la navigazione alle connessioni successive. La gestione dei cookie può essere settata accedendo alle impostazioni del proprio browser e modificandone le preferenze. Proseguendo nella navigazione, si accetta l'uso dei cookie. In alternativa è possibile abbandonare il sito. E' inoltre possibile consultare la nostra privacy policy qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close